cartolina natalizia

Cartoline di Natale, spedirle o non spedirle?

In senso molto stretto, una cartolina di Natale è un biglietto d’auguri a tema natalizio chiaramente legato al 25 dicembre. È un messaggio che tradizionalmente si invia alle persone care lontane; un pensiero che scalda il cuore nel freddo dell’inverno, se vogliamo. Più di frequente però la cartolina di Natale finisce per diventare una delle poche notizie che amici e familiari lontani ricevono dalla persona che la spedisce. È, tuttavia, pur sempre uno dei modi più classici per comunicare il nostro affetto insieme al desiderio di felicità e salute alle persone che ci stanno a cuore.
Insieme alle classiche canzoni di Natale è entrata da tempo tra le #tradizioni natalizie del mondo occidentale. Spesso, però, spedire una cartolina di Natale con i prestampati già compilati si trasforma in un’operazione molto banale.

Un po’ di storia

A differenza di quanto si è portati a pensare, la cartolina di Natale non è un’invenzione danese ma Inglese. È qui che è stata inviata la prima cartolina natalizia nel lontano 1842.

Si tratta proprio di quella che vedete in foto:

cartolina natalizia

Fu progettata dall’artista britannico John Horsley nel 1840, un accademico della corona d’Inghilterra.
La cartolina natalizia, quindi, è un’invenzione dell’epoca Vittoriana.
Negli Stati Uniti la tradizione di spedire cartoline di Natale pare sia stata introdotta intorno al 1850 ad opera del tipografo di Albany (New York) R.H. Pease che diede vita a una serie di cartoline d’auguri in bianco e nero sulle quali erano raffigurati vari soggetti legati a questo periodo dell’anno. Fu soltanto a partire dal 1875, però, che l’usanza oltreoceano iniziò a prendere piede seriamente grazie all’opera dell’imprenditore tedesco Louis Prang di Boston e proprietario di numerose tipografie. Non a caso viene definito il “padre delle cartoline natalizie negli Stati Uniti”: in seguito al suo intervento la richiesta di cartoline di Natale raggiunse anche i 5 milioni l’anno.

La cartolina di Natale fotografica

La cartolina di Natale fotografica è un’invenzione molto più recente e funzionale perché raramente chi la riceve tende a buttarla nel cestino dei rifiuti. Solitamente viene conservata all’interno degli album di famiglia oppure incorniciata. Il vantaggio sta nella possibilità di inviare un messaggio personalizzato a parenti e amici: un regalo davvero originale e sicuramente gradito per chi lo riceve. Grazie all’ampia disponibilità di stampanti digitali e carta fotografica, se si ha un po’ di esperienza con i programmi di fotoritocco è possibile creare da soli le proprie cartoline di Natale fotografiche; in alternativa esistono numerosi siti web che mettono a disposizione il servizio occupandosi anche della spedizione.

Spedire una cartolina di Natale può diventare anche un momento per un piccolo gesto di beneficenza: sono molte le onlus e le fondazioni che le mettono a disposizione sui loro siti web. In questo modo, il gesto d’amore è doppio: verso gli amici e parenti che la ricevono e verso le persone che l’Ente tutela.

Spedire o non spedire le cartoline di Natale?

Ritengo che il Natale non sia completamente Natale senza spedire o ricevere una cartolina natalizia. È una tradizione nata tanti anni fa; un piccolo gesto che nonostante tutto resiste ancora oggi ai tempi di WhatsApp, Telegram e delle app di messaggistica istantanea. Credo non ci sia nulla di più bello in questo periodo dell’anno, ai nostri giorni, di ricevere una cartolina di Natale personalizzata con un messaggio d’auguri scritto a mano; un pensiero che proviene dal cuore da inviare alle persone più care, vicine o lontane che siano.

Cosa aspetti a spedirne una anche tu?

_

No Comments

Post a Comment