albero di Natale capovolto

La tradizione dell’albero di Natale capovolto

Le tradizioni natalizie nel mondo sono davvero tantissime. Una delle più particolari è legata alla realizzazione dell albero di Natale e viene seguita in particolar modo nell’Europa Orientale. Si tratta della tradizione dell’albero di Natale capovolto, noto anche come albero di Natale da soffitto.

Come tutto ha avuto inizio

Sembra che l’usanza di addobbare l’albero di Natale capovolto sia molto antica: risalirebbe intorno al VII secolo e sarebbe legata alla figura di San Bonifacio. Si narra, in particolare, che un giorno San Bonifacio trovatosi in Germania per evangelizzare le popolazioni locali si imbatté in un gruppo di persone riunite intorno a una quercia sacra per adorare un dio pagano. Il gruppo di persone stava per compiere un sacrificio umano: San Bonifacio riuscì a bloccarli tagliando la quercia con un’ascia.

Subito si accorse che dietro la quercia era cresciuto un piccolo abete: la sua forma triangolare gli fu di spunto per spiegare a quelle persone il concetto della Trinità Divina. Da qui l’usanza nelle popolazioni dell’Europa dell’Est di addobbare l’albero di Natale capovolto, un simbolo considerato cristiano: la sua forma ricorda, infatti, quella della croce.

Proprio in seguito a questa leggenda non tutti considerano l’albero di Natale un simbolo completamente pagano: il suo legame con la Trinità lo renderebbe anche un simbolo cristiano.

Leggi La Leggenda dell’Albero di Natale Pagano

 

Oltre la tradizione

La tradizione di addobbare un albero di Natale capovolto si sta diffondendo sempre di più liberandosi dai suoi aspetti più spirituali per legarsi ad aspetti più pratici. Sebbene nel nostro paese non sia ancora molto diffusa la possibilità sempre maggiore di acquistare alberi di Natale “da soffitto” mostra come le persone prendano sempre più confidenza con questo nuovo modo di decorare la propria casa.

Stando a chi lo ha già provato l’albero di Natale rovesciato avrebbe diversi vantaggi:

  • sarebbe l’ideale per chi ha poco spazio in casa perché a terra occuperebbe uno spazio più limitato: quello della punta;
  • se si ha l’abitudine di lasciare i regali di Natale sotto l’albero, quello rovesciato sarebbe migliore perché lascerebbe più spazio ai regali;
  • le decorazioni natalizie utilizzate per addobbarlo vengono messe in maggior risalto;
  • se si vive con cani, gatti o bambini in casa potrebbe essere la soluzione più indicata per evitare spiacevoli sorprese.

E tu cosa ne pensi dell’albero di Natale rovesciato?

 

No Comments

Post a Comment