leggende su babbo natale

Leggende di Babbo Natale – I miracoli di San Nicola

La figura di Babbo Natale storicamente viene ricondotta a quella di San Nicola di Bari, un vescovo vissuto durante il IV secolo. Sembra che nel corso della sua vita più di una volta San Nicola si sia fatto protettore dei bambini attraverso una lunga serie di miracoli.

Ecco i più famosi!

Il miracolo dei tre bambini

Un’antica leggenda narra che mentre San Nicola era in viaggio per partecipare al Concilio di Nicea tenutosi nel 325 d.C. decise di fermarsi presso un’osteria per pranzare. L’oste gli servì una zuppa di carne ma il Vescovo, avvertito divinamente, si rese conto che si trattava di carne umana. Pare, quindi, che chiamò l’oste dicendogli di voler vedere dove veniva conservata quella carne e lui lo accompagnò vicino tre botti di carne salata: era la carne di tre bambini che aveva ucciso e derubato qualche sera prima. La leggenda vuole che San Nicola si fermò in preghiera vicino le botti e che da lì a poco i bambini tornarono in vita come risvegliati da un lungo sonno. Allo stesso tempo, la preghiera spinse l’oste alla conversione.

San Nicola e Zelechy

In una leggenda polacca, per esempio, si narra del piccolo Zelechy, nipote di un vecchio principe della Polonia. Un giorno mentre Zelechy era a casa di sua nonna ricevette la visita di San Nicola e rimase affascinato dalla sua figura e dalla sua storia tanto che decise di accompagnare nel suo viaggio quello strano uomo anziano con la lunga barba bianca.

Mentre camminavano tra gli alberi della foresta di Bjaloviez i due pellegrini rimasero meravigliati dalla splendida radura che si aprì improvvisamente davanti ai loro occhi. Al centro della radura, una tribù stava raccolta intorno a una quercia intenta a praticare sacrifici umani in nome di un dio pagano. A essere oggetto di sacrificio era il figlio del capo-tribù: il bambino doveva essere sacrificato affinché la tribù potesse continuare a vivere. San Nicola, però, deviò il fendente che avrebbe dovuto decapitare il giovane e con abili colpi e una forza sovrumana buttò giù la quercia, simbolo della divinità pagana. Il suo gesto e le sue parole convertirono la tribù al cristianesimo.

Ogni leggenda ha subito nel corso dei secoli delle trasformazioni per questo di ognuna di esse esistono versioni diverse. In tutte, però, la figura di San Nicola si afferma come protettore dei bambini. Ciò che è rimasta inalterata nel corso degli anni è anche la sua figura ovvero quella di un uomo dallo sguardo gentile e dalla lunga barba bianca molto amato dai bambini.

 

Acquista su Amazon.it

 

No Comments

Post a Comment